Workation nelle vendite  ›  Come vendere la workation

TREND WORKATION: SPUNTI, IDEE E CONSULENZA PERSONALIZZATA

Svolgere temporaneamente il proprio lavoro in una località normalmente destinata alla villeggiatura. In parole semplici, lavorare dove le altre persone vanno in vacanza. Suona indubbiamente invitante, ma crea nuove sfide, e non soltanto per il personale e le aziende. Anche chi opera nel settore dei viaggi deve occuparsi di questo argomento di tendenza, utilizzando le sue competenze per mettere a punto le offerte perfette.

Come si vende una vacanza durante la quale le persone sono chiamate a lavorare?

La workation può diventare una fonte di nuove entrate. Tuttavia richiede di spostare il focus su un diverso tipo di target e di destinazione. Infatti non tutte le località sono giuste per una workation e non tutte le categorie professionali possono rientrarvi. Le figure potenzialmente interessate all’idea della workation sono coloro che nei mesi passati operavano già da remoto con le nuove modalità di lavoro agile. Si potrebbe pensare che non sia difficile passare dal tavolo della cucina di casa a un chiringuito sulla spiaggia. Ma ci sono alcuni elementi che vanno considerati. E per alcuni di questi il tuo supporto potrebbe essere prezioso.

Prolungare di tre settimane una vacanza con la famiglia o trascorrere un mese lontano dal consueto ambiente di lavoro. Conoscendo la tua clientela, sei in grado di suggerirle la workation giusta, realizzando grazie alle tue competenze e alle tue esperienze personali i pacchetti perfetti per una workation individuale o un ritiro aziendale da ricordare.

Porre le domande giuste

È bene chiarire fin dalle prime fasi come andrebbe impostata dal punto di vista pratico la formula lavoro e vacanza. Anche se questi punti devono essere definiti principalmente tra l’azienda datrice di lavoro e il suo personale, proporre l’offerta giusta è sicuramente d’aiuto. Perché emergeranno altri fattori che contribuiranno alla scelta della destinazione.

  • Quando devono essere reperibili le persone?
  • Quanto disturba la differenza d’orario con il team che opera in sede?
  • C’è una stanza adibita a ufficio nell’alloggio e come è attrezzata?
  • C’è una connessione a Internet veloce e sicura?
  • E per ciò che riguarda il vitto, nella stanza c’è l’occorrente per preparare il tè/caffè?
  • C’è uno spazio coworking nelle vicinanze?
  • È necessario un visto di lavoro?

Città, mare o montagna, la workation è possibile in molte località. Fornisci alla tua clientela tanti spunti diversi per creare un’esperienza assolutamente perfetta. Alcuni tour operator hanno già messo a punto diverse proposte per questo segmento che coniuga lavoro e vacanza.